Loading…
Interni / 0 Comments / 435 View

Agli angeli piace lo stile moderno

Mag 02 / 2016 8:44PM

Małgosia ha un hobby straordinario: aiutare gli altri. Ed una regola semplice: non c'è l'impossibile. Non sorprende allora, che a casa sua ci sia un pezzo della... Cappella Sistina!

– La camera da letto – è la risposta decisa alla domanda circa la zona della sua casa che scatena le emozioni più intense. Non solo fra i familiari ma soprattutto fra gli amici. Małgorzata Dura con orgoglio guarda il soffitto, la prima cosa che gli ospiti notano. E lì si trova una grande policromia e un tema ancora più grande: “La Creazione di Adamo” di Michelangelo Buonarroti, dipinta dalle mani di Deko Trend.  – E’ stata sua  l’idea?- le chiedo incuriosita. – No, è l’idea di un’architetto – spiega la proprietaria – di Magda Maciejewska, che, con il mio piccolo contributo, ha progettato gli arredi della nostra casa. Da sempre volevamo avere, in camera da letto, qualcosa di  straordinario. Qualcosa di più interessante di un semplice capezzale impunturato o di una carta da parati, che sono arredi standard in tante camere da letto. Anche se sono molto eleganti, a noi sembravano troppo ovvi.
Infatti, l’affresco è mozzafiato. Dalla “Creazione di Adamo” Magda ha scelto un frammento pieno, il più intenso di tutta l’opera: il gesto delle mani di Adamo e Dio. La prima debole, a malapena in grado di alzarsi sta per essere sfiorata dalla seconda- forte, indicante, divina. Questa scelta era giustissima- ammette con gioia Magda- ed è piaciuta immediatamente. L’effetto finale l’ha confermata perché le due mani dipinte in una scala più larga con il metodo craquelé creano un effetto non monumentale ma anche surreale. – Quanto tempo è durato il lavoro ? – Ci volevano solo due giorni. Per fare questo tipo di policromia si usa un proiettore specifico, non ci vuole nessuna sagoma -.
L’elemento rinascimentale si è armonizzato perfettamente alla casa moderna. Casa, in cui non ci sono colori intensi, estremi e soluzioni frenetiche. Al contrario: il punto di partenza per il suo arredamento è stato lo stile scandinavo: semplice, in legno e con un bianco dominante. L’ornamento più importante del salone è una parete in mattoni sottilmente imbiancati il cui mosaico risale fino al primo piano. Qualcun altro sostiene che l’elemento più appariscente sia una sedia sospesa in forma semicircolare. – E’ un elemento obbligatorio – sorride la padrona. – Ho dettato questa condizione: a casa devo avere un’altalena comoda -. Il dondolarsi la fa rilassare? – chiedo con curiosità. – Sicuramente – ma soprattutto in questa “palla di vetro” ho inventato varie cose  .
La professione di Małgosia è davvero intrigante – fa l’assistente personale. Aiuta a risolvere diverse faccende. Entra nel momento in cui “la gente non ha né idee né contatti”. Crea scenari di matrimoni particolari, organizza anche le feste di compleanno oppure un incontro con una persona famosa. Tutto ha avuto inizio dalle chiamate continue dei suoi amici quando avevano un problema da risolvere. E poiché la sua passione è anche aiutare gli altri, un giorno Małgosia ha pensato: perché non fare quello che mi piace per professione? Quindi ha fondato l’azienda BIZI BEE. La sua collaborazione con l’architetto consigliato dagli amici era esemplare. Per capirsi oppure per convincersi in merito a qualcosa, non avevano bisogno di parole. Per esempio quando Małgosia ha detto: vorrei la lampada “Zeppelin” da Flos, Magda ha tirato un sospiro di sollievo. La lampada – un’icona del design e’ un progetto un po’ pazzesco (assomiglia a un candelabro coperto da una ragnatela) potrebbe scioccare più di uno di suoi clienti. E qui – la competenza assoluta.
Anche per quanto riguarda la scelta di altri dettagli erano d’accordo. Nella casa sono apparsi gli elementi in tessuto e maglia che riscaldano lo spazio in bianco e grigio. Il più bizzarro è il tappeto dalla bottega Blue che pare una tovaglia di pizzo crochet. Sui pavimenti del salone e delle camere per bambini troviamo i cuscini e puf. Anche se tutta la casa ha pochi dettagli e arredi, non mancano gli elementi sorprendenti: colate di gesso del corpo di Małgosia al tempo delle gravidanze. Le piccole pance hanno il proprio spazio di esposizione sulla parete sopra le scale. E’ come un frammento di un lapidario prezioso.
Di quali decisioni è più contento l’architetto? Indica la cucina, con un’isola atipica che è un filare multifunzionale. Dalla parte del corridoio c’è lo specchio, nel lato cucina c è la credenza e dal lato sala da pranzo vi è un armadietto per i vini. E’ contenta anche delle scale che, oltre al carattere nobile minimalistico, hanno  anche pratici contenitori. Małgosia preferisce nascondere che esporre. Un’atmosfera di concentrazione più che di caos. Non serve provare ad ipotizzare quale clima prevalga nella casa: su una parete della sala da pranzo è appesa una dichiarazione molto vistosa: “In questa casa siamo sinceri, facciamo errori, diciamo mi dispiace, diamo seconde possibilità…ecc”. E’ stata un’idea della padrona di casa: laboriosa come un’ape e con una pazienza angelica.

289
Małgorzata Dura, la padrona di casa e’ la titolare di BIZI BEE, laureata in economia.

 

308
La casa di Małgorzata Dura si trova in periferia di Varsavia, é di 145 mq ed é la metà di una villa bifamiliare. In estate la vita della famiglia si sposta sul retro dell’abitazione, dove una terrazza in legno di larice sovrasta un enorme giardino.

 

286

Il proiettore nel soggiorno è l’idea di Krzysztof – marito di Małgorzata. Il divano è l’ideale per chi viene a guardare film o partite di calcio, proiettati sulla parete di fronte.

 

290

Le scale e il pavimento del salotto sono realizzate in quercia sbiancata. La formella di vetro, al posto di una ringhiera tradizionale, dona leggerezza. Sotto le scale, in zona soggiorno ci si trovano gli sgabuzzini utili.

 

302La gravidanza puo’ essere un’ opera d’arte? Małgorzata- mamma di Aurelia (4 mesi) e Alberto (2 anni) ha appeso sulla parete colate di gesso della sua pancia in gravidanza.

 

292                      294

Il pianoforte elettrico ha un semplice involucro in stile scandinavo.

 

291

Una sedia sospesa in una forma semicircolare trasparente – il suo luogo preferito per sognare. Sul pavimento –  il tappeto in corda, fatto con crocet dalla manufattura BLUE-pracownia.

297          299

Sopra il tavolo nella sala da pranzo – il sogno della padrona di casa – la lampada Zeppelin da Flos- una marca italiana. Sulla parete il motto della casa in un’interessante forma tipografica- alla base dell’idea c’è un modello visto in internet.

 

295                     298

Sopra i piani di lavoro della cucina il vetro lacobel laccato dello stesso colore della parete. Questi sono gli unici accenti coloristici nella stilizzazione monocromatica.
301

Nelle porte a specchio dell’armadio, situato nel corridoio si riflette una galleria fotografica che decora la parete opposta.
304

Sotto il dito di Dio si dorme meglio? L’affresco sul soffitto della camera da letto, un frammento di una copia della “Creazione di Adamo” di Michelangelo è stato dipinto da Deko Trend. www.dekotrend.pl

 

 

 

303

Nel bagno, nei pressi della camera da letto, si trova una cabina senza un classico box doccia. Sulla parete ci sono le piastrelle di Vives- una marca spagnola.

 

305
Nella camera dei bambini il colore dominante è giallo.  E’ una delle due eccezioni che spezzano la tonalità grigio- bianca, dominante in tutta la casa. L’altra è la cucina color lime. Foto PIOTR MASTALERZ stilista JOLA MUSIAŁOWICZ

Lascia commento

*

Trenderly Newsletter

Portale di Moda, Cucina, Design e Stile di Vita