Loading…
Culinaria / 0 Comments / 234 View

Zuppa di cardo: la ricetta tradizionale

Mar 27 / 2017 2:38AM

Le zuppe sono un ottimo rimedio naturale contro il freddo e sono l'ideale per riscaldarsi durante le giornate più rigide dell'anno.

La zuppa di cardo è una ricetta tradizionale ricca di sapori diversi. Questo piatto è l’ideale per riscaldarsi durante le serate più fredde dell’anno, nutrendosi in modo sano e gustoso.

È una ricetta antica che preferisce la sostanza e il sapore antico di una volta. Questa zuppa oltre ad avere origini antiche rientra nei repertori culinari dell’abruzzo, del Molise e della Campania.

Zuppa di cardo: la ricetta

Cardo bollito

Il cardo ha un sapore che ricorda quello del carciofo ma il suo aspetto è diverso da questo ortaggio: appartiene al mondo erbaceo e in cucina viene utilizzata la parte del gambo.

Può essere impiegato per realizzare svariate pietanze dalle più semplici a quelle più elaborate e tradizionali come quella della zuppa di cardo che vi illustreremo a breve.

La zuppa di cardo è un piatto tipico che appartiene al repertorio della cucina povera del Molise, del Piemonte dell’ Abruzzo e della Campania.

Ingredienti

Dosi per 4 persone

Cardo 500 gr

Brodo di carne 1,5 lt

Cosce di tacchino 300 gr

Uova 2

Formaggio grattugiato 3 cucchiai

Limone 1

Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai

Esecuzione

  1. Sfrondare le coste di cardo e tagliarlo in piccoli pezzi di circa 1 cm. Metterlo in ammollo in un recipiente pieno d’acqua e con il limone spremuto all’interno in modo da non farlo annerire.
  2. Riempire una pentola con il brodo di carne e portare ad ebollizione.
  3. Quando l’acqua avrà raggiunto la giusta temperatura tuffare il cardo e lasciarlo cuocere insieme alle cosce di tacchino private della pelle per circa 2 ore a fiamma moderata.
  4. Preparare in una ciotola un battuto con le uova ed il formaggio grattugiato, lavorare con una forchetta fino a creare una crema.
  5. Quando la zuppa di cardo avrà raggiunto la sua cottura ideale, togliere dal fuoco ed unire all’interno la crema con le uova, mescolare con un mestolo di legno in modo da far amalgamare tutti gli ingredienti.
  6. Servire in delle ciotole e aggiungere su ogni porzione un filo di olio a crudo.

È possibile sostituire le cosce di tacchino con delle piccole polpette di carne in modo da dare un sapore più deciso e rustico a questa ricetta tradizionale.

Come secondo per restare in tema culinario tipico vi consigliamo la ricetta classica napoletana della parmigiana di melanzane.

Lascia commento

*

Trenderly Newsletter

Portale di Moda, Cucina, Design e Stile di Vita