Loading…
Culinaria / 0 Comments / 152 View

Spaghetti all’ amatriciana: la ricetta originale

Mag 02 / 2016 11:15AM

Pecorino e guanciale si uniscono per dare vita ad un primo piatto che trasuda storia e sapori veraci di una Roma che esiste ancora ed è l' amatriciana! Commettere questo peccato di gola non lascerà rimorsi!

Gli spaghetti all’ amatriciana sono un primo piatto tradizionale della cucina romana, il nome infatti deriva da un vicolo di un paesino in provincia di Rieti, chiamato de’ Matriciani.

Le prime testimonianze dell’esistenza dell’ amatriciana si trovano nel manuale di cucina di Francesco Leonardi, noto cuoco romano, che servì questa pietanza succulenta alla corte del Papa Pio VII.

Gli spaghetti all’ amatriciana sono un primo piatto semplice da preparare ma, il suo sapore deciso e avvolgente sarà difficile da dimenticare. Se si ha in programma un viaggio nella patria della amatriciana: questi sono alcuni ristoranti romani , che preparano cibi tradizionali e non cucinai ad arte.

Un’altra prelibatezza popolare e antica da mangiare assolutamente sono i rigatoni con la pajata.

Gli spaghetti all’ amatriciana vanno realizzati rigorosamente con il guanciale e non con la pancetta o il bacon: sarebbe un’eresia!

Ingredienti

Per 4 persone

Spaghetti 400 gr

Guanciale 100 gr

Cipolla 1

Pomodori pelati 300 gr

Pecorino romano grattugiato 30 gr

Parmigiano grattugiato 30 gr

Peperoncino rosso piccante  un pezzettino

Sale q.b.

Burro 50 gr

Esecuzione

  1. In una padella antiaderente far sciogliere a fiamma dolce il guanciale tagliato a dadini e la cipolla tritata finemente.
  2. Lasciar rosolare per circa 5 minuti.
  3. Trascorso il tempo necessario, aggiungere i pomodori pelati, scolati e tagliati grossolanamente in pezzi. Aggiungere il sale ed il peperoncino rosso sminuzzato.
  4. Lasciar cuocere a fiamma vivace per pochi minuti: il tempo necessario per far unire tra loro gli ingredienti.
  5. Riempire con acqua corrente una pentola abbastanza capiente, salare e portare ad ebollizione.
  6. Quando l’acqua avrà raggiunto la giusta temperatura, tuffare gli spaghetti, controllando il tempo di cottura. Scolare al dente.
  7. Unire gli spaghetti alla amatriciana, servire nei piatti e cospargere ogni porzione con il mix di formaggi grattugiati.
  8. Portare in tavola caldi!

Gli spaghetti all’ amatriciana si sposano molo bene con vini rossi corposi e dalle note decise come lo è il Taurasi.

 

 

Lascia commento

*

Trenderly Newsletter

Portale di Moda, Cucina, Design e Stile di Vita