Loading…
Culinaria / 0 Comments / 465 View

Soufflé ai ricci di mare ed erba cipollina

Feb 09 / 2017 2:19AM

Il soufflé, sia dolce che salato, richiede una bel dose della precisione per realizzarlo. Ma chi lo farà senza errori, potrà aggiungerlo nella lista suoi successi culinari!

Il soufflé appartiene al repertorio gastronomico francese e deriva dal termine “souffler” che significa soffiare. Il suo aspetto è simile ad un fagottino croccante all’esterno ma, appena lo si inciderà con una forchetta, fuoriuscirà l’aria e si scopriranno gli ingredienti fusi e racchiusi all’interno del suo cuore morbido.
La sua nascita ha una data storica incerta ma la si fa risalire al periodo medievale. Era una pietanza molto apprezzata, durante i lauti pranzi dell’epoca, sia nella sua versione dolce che salata.

Quali sono i segreti per la sua buona riuscita? Il primo è quello di aggiungere le uova alla fine di tutti gli altri passaggi che compongono la ricetta. Le uova utilizzate devono essere a temperatura ambiente. Durante la cottura del soufflé non dovrà essere aperto il forno ma soprattutto è un piatto che va mangiato subito per evitare che si sgonfi.

Il soufflé salato ai ricci di mare ed erba cipollina è l’ideale da preparare durante cene a base di pesce in cui si desidera ammaliare i commensali, dando prova delle proprie capacità culinarie.

Iniziare con un antipasto del genere significherà realizzare altrettante pietanze raffinate come gli gnocchi di patate con cozze e vongole oppure un risotto all’aragosta, terminando la parte salata con una ricetta esotica come quella indonesiana del pesce avvolto in foglie di banano .

Ingredienti

Dose per 4 persone

Ricci di mare 20

Patate 500 gr

Burro 50 gr

Uova 2

Parmigiano grattugiato 60 gr

Latte 100 ml

Sale q.b.

Pepe q.b.

Erba cipollina un mazzetto

Esecuzione

  1. Con dei guanti dividere con un coltello i ricci a metà, estrarre la polpa interna e riporla in una ciotola di vetro.
  2. Lavare accuratamente le patate e pelarle. Riempire una pentola con acqua corrente salare e portare ad ebollizione.
  3. Quando l’acqua avrà raggiunto la giusta temperatura, tuffare le patate e lasciarle cuocere per circa 30 minuti.
  4. Scolarle e ridurle in crema, passandole con un schiacciapatate. Aggiungere 30 grammi di burro alla purea insieme ad un pizzico di sale e ad una spolverizzata di pepe.
  5. Mescolare lentamente, aggiungendo il latte a filo e riscaldato precedentemente.
  6. Cuocere la purea di patate insieme al latte in una pentola antiaderente e a fiamma dolce fino a quando non avrà raggiunto una consistenza soffice e compatta.
  7. Trascorso il tempo necessario, togliere dal fuoco e insaporire con il formaggio grattugiato.
  8. Aggiungere al composto di patate le uova insieme ai ricci.
  9. Imburrare gli stampini e versarvi all’interno il composto appena preparato ed aggiungere su ciascuna porzione un cucchiaino di pan grattato.
  10. Infornare a 180 gradi per circa 30 minuti.
  11. Sfornare dopo la cottura e guarnire con l’erba cipollina tritata finemente e servire ancora fumante.

Lascia commento

*

Trenderly Newsletter

Portale di Moda, Cucina, Design e Stile di Vita