Loading…
Culinaria / 0 Comments / 346 View

Ricci di mare: il sapore sincero e al naturale

Ago 28 / 2016 1:47PM

I ricci di mare sono un dono prelibato del mare, hanno un sapore unico, particolare ed intenso.

Prevalentemente sono presenti nel mar Mediterraneo e ciò che offrono di commestibile è la polpa arancione racchiusa nel suo interno. Per aprirli esiste una forbice apposita, chiamata “taglia ricci” ma nel caso non si possegga questo attrezzo specifico, anche una semplice forbice andrà bene ugualmente.

I ricci di mare vivono sui fondali del mare, si presentano con una forma sferica e di colore scuro, costellato da numerosi aculei. In natura ne esistono più di 900 tipologie.

In Giappone vengono utilizzati per il sushi mentre in Italia vengono mangiati sia cotti che crudi, dipende dalle zone e dalle usanze tipiche del luogo.

I ricci di mare sono difficili da reperire perché in alcune zone c’è il divieto di prenderli durante alcuni periodi dell’anno per evitare che venga compromessa la loro riproduzione e che si estinguano. È possibile reperirli in commercio surgelati o già puliti nelle pescherie ma, non c’è niente di più soddisfacente di procurarseli da sé, munendosi di coltello e maschera subacquea.

Il modo migliore per mangiarli e assaporarne al meglio il sapore è quello al naturale o per ammorbidirne la sapidità è possibile utilizzare del succo di limone!

La polpa del riccio va mangiata solo se è di colore arancione, in caso contrario è meglio evitare. I ricci di mare una volta presi hanno una durata di conservazione molto breve. Per prima cosa vanno conservati chiusi nell’acqua di mare, appena gli aculei iniziano a piegarsi, conviene aprirli subito, metterli in un barattolino o in un contenitore ermetico e congelarli.

Ricci di mare: come mangiarli

Ricci di mare aperti

Questo frutto del mare ha un sapore che è difficile da descrivere perché è unico, deciso, inconfondibile e senza riserve: trasuda sincerità e prepotenza allo stesso tempo.

Se si ha in mente di preparare un aperitivo romantico e magari con vista mare: le bruschette con i ricci saranno l’ideale per celebrare l’estate e il mood romantico dello scenario.

Bruschette con i ricci di mare

Per realizzare questo antipasto unico non ci vorrà molto tempo ma solo qualche minuto. È preferibile utilizzare i ricci freschi per poter ottenere il massimo del gusto da questa semplice ricetta!

Ingredienti

Dosi per 4 persone

8 fette di pane

12 ricci freschi

Burro 50 gr

Esecuzione

  1. Riscaldare una padella antiaderente, quando questa avrà raggiunto la giusta temperatura, adagiare all’interno le fette di pane e lasciarle tostare per qualche minuto da entrambi i lati.
  2. Spalmare un velo di burro su ogni fetta di pane ancora calda in modo da far sciogliere il burro.
  3. Aggiungere su ogni bruschetta un paio di cucchiaini di polpa di riccio.
  4. Servire e buon appetito!

Questo antipasto si accompagna molto bene a vini bianchi spumantizzati o a del vino bianco dalla nota leggermente fruttata come il Vermentino, ovviamente servito freddo!

Lascia commento

*

Trenderly Newsletter

Portale di Moda, Cucina, Design e Stile di Vita