Loading…
Culinaria / 0 Comments / 952 View

Pranzo di Pasqua: il ricco menù di Napoli

Mar 26 / 2016 8:54PM

Lauto pranzo per i giorni festivi ma soprattutto per quello di Pasqua. Il menù è abbondante in tutta l'Italia ma a Napoli ancor di più. In questo giorno vengono preparate pietanze conosciute ovunque: casatiello e pastiera sono le portate principali.

Il giorno di Pasqua è un giorno dove in qualsiasi casa vengono creati lauti e magnificenti menù. Le tavole di tutta Italia sono ricche del patrimonio gastronomico tradizionale di una volta.

Ad esempio la minestra di passatelli è un piatto che viene cucinato in occasione della Pasqua in Emilia Romagna, sono un soffio di bontà composto da uova, midollo di bue, formaggio e pan grattato: una vera delizia. L’abbacchio arrosto a Roma, il Pistum ricetta del Friuli che risale al Medioevo, si presentano come gnocchi dolci ricchi di erbette aromatiche. Queste sono solo alcune delle leccornie tipiche, ma c’è ancora un mondo di sapori da scoprire!

Ogni regione possiede il proprio menù da preparare per questa Santa ricorrenza ma, il menù napoletano merita di essere descritto e spiegato dettagliatamente. Alcune delle pietanze partenopee preparate per la domenica di Pasqua, per la loro bontà, sono conosciute sia a livello nazionale che internazionale.

La pastiera infatti, che è un dolce tipico, la si può trovare tutto l’anno e non solo in Campania, la lasagna nel tempo è diventata il cibo della domenica e delle ricorrenze in genere. Il menù campano è composto di pietanze ricche di ogni ingrediente, che esplodono di gusto ad ogni morso: la ricotta fresca, la carne di vitello macinata, il basilico, la passata di pomodoro, il grano, l’acqua di fiori di arancia. Questi sono gli ingredienti che offre questa calda e verdeggiante terra. Sono sapori veraci, intensi e sinceri.

Il casatiello

Rustico campano

Casatiello napoletano

Il casatiello napoletano ha un aspetto imponente, sulla tavola imbandita per la Pasqua troneggia tra gli affettati, i salumi e le uova sode. Rappresenta l’abbondanza e la ricchezza, il tripudio gastronomico. Ha un cuore morbido di uova sode, salame, strutto e pepe. Ogni morso riempie il palato, il suo sapore è deciso e forte.

Ingredienti

Farina bianca 1 Kg

Lievito di birra 30 gr

Uova sode 6

Strutto q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

Formaggio grattugiato 150 gr

Salame tagliato a dadini 200 gr

Prosciutto crudo tagliato a dadini

Esecuzione

  1. Disporre la farina a fontana, sciogliere in un bicchiere di acqua tiepida il lievito e lo strutto. Aggiungere una spolverizzata di sale e una di pepe.
  2. Lavorare con forza l’impasto fino a renderlo di una consistenza elastica. Avvolgere l’impasto con un panno di cotone e lasciar riposare per 3 ore.
  3. Lessare le uova e privarle del guscio, evitando di romperle.
  4. Dividere l’impasto in 2 parti e stendere con un matterello, dando una forma uguale alla teglia da usare
  5. In una teglia alta da forno adatta per le ciambelle, disporre il primo strato di pasta e farcire con il salame ed il prosciutto crudo tagliato a dadini.
  6. Spolverizzare con il parmigiano, disporre lungo la circonferenza le uova sode.
  7. Chiudere la parte superiore con l’altro strato di pasta, facendo attenzione a sigillare tutti i bordi.
  8. Chiudere con un panno di cotone e lasciar riposare per 4 ore in un luogo privo di luce.
  9. Trascorso il tempo necessario, quando la pasta sarà cresciuta arrivando fino al bordi della teglia.
  10. Infornare a 150 gradi per circa un’ora.

Lasagna napoletana

Primo piatto italiano

Lasagna

Il macinato di carne trova la sua esaltazione maggiore con il soffritto di sedano, carote e cipolla e la salsa di pomodoro. Tutto verrà innaffiato con del vino rosso che, durante la lunga cottura, darà a questo sugo un sapore avvolgente e pieno. La mozzarella fresca donerà quella nota succulenta e filante mentre il basilico quella nota tipicamente mediterranea.

Ingredienti

Pasta sfoglia all’uovo 400 gr

Macinato di vitello 300 gr

Carota 1

Sedano 1 costa

Cipolla 1

Vino rosso 1 bicchiere

Mozzarella 250 gr

Basilico 5 foglie

Parmigiano grattugiato 100 gr

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio extra vergine d’oliva 4 cucchiai

Esecuzione

  1. Tritare finemente la cipolla, la carota e il sedano.
  2. In una padella antiaderente far riscaldare a fiamma bassa l’olio extravergine di oliva, quando l’olio sarà diventato caldo, aggiungere il trito di verdure e lasciar rosolare per 5 minuti.
  3. Unire il trito di verdure e lasciare insaporire per circa 20 minuti a fiamma dolce.
  4. Sfumare con il vino rosso, versare la salsa di pomodoro, aggiungere un bicchiere d’acqua, salare e lasciar cuocere lentamente per circa 40 minuti.
  5. Trascorso il tempo necessario per la cottura del sugo, spegnere, aggiungere le foglie di basilico fresco e una spolverizzata di pepe.
  6. Intanto dalla pasta sfoglia all’uovo ricavate dei rettangoli uguali.
  7. Tagliare la mozzarella a dadini.
  8. Rivestire con della carta forno una teglia e disporre alla base i rettangoli di pasta all’uovo, cospargere con il sugo, aggiungere una manciata di mozzarella e una spolverizzata di parmigiano.
  9.  Continuare a creare gli strati della lasagna, proseguendo in questo ordine.
  10. preriscaldare il forno a 180 gradi, infornare e lasciar cuocere per circa 30 minuti.

Agnello al vino bianco

Agnello

L’agnello cucinato con il vino bianco è una ricetta composta da pochi ingredienti che, uniti tra loro, esaltano il sapore tenero di questa carne dal sapore inconfondibile. Il vino bianco utilizzato armonizza il tutto e il prezzemolo insieme alla cipolla e al limone donano quel tocco made in Sud. La ricetta è semplice da preparare e può essere accompagnata da un’insalata verde o da contorni più elaborati come ad esempio delle gustose melanzane a funghetto.

Ingredienti

Agnello 1,5 Kg

Burro 50 gr

Cipolla 1

Prezzemolo 1 rametto

Sale q.b.

Pepe q.b.

Vino bianco secco 3 bicchieri

Limone 1

Esecuzione

  1. Rivestire una teglia con della carta forno. Tritare finemente la cipolla e il prezzemolo e riporli in due ciotole separate.
  2. Tagliare l’agnello a fette.
  3. In una padella molto grande, aggiungere il burro, la cipolla e l’agnello. Lasciare cuocere a fiamma dolce per circa 15 minuti.
  4. Trascorso il tempo necessario, aggiungere il vino bianco, qualche scorzetta di limone e il prezzemolo tritato,il sale e una spolverizzata di pepe.
  5. Lasciare cuocere a fiamma bassa per circa un’ora, mescolando spesso.
  6. Servire ben caldo.

Pastiera

Tipico dolce campano

Pastiera napoletana

Una preparazione certosina che inizia il mercoledì e giovedì santo, giorni da dedicare alla cottura del grano nel latte per farlo ammorbidire. L’ingrediente portante della pastiera infatti è il grano che simboleggia la natura che risveglia, la speranza e il rinnovamento. Questo dolce possiede una dolcezza delicata e morbida creata dalla ricotta fresca unita al grano e all’acqua di fiori di arancio.

Ingredienti

Per la pasta

Farina bianca 500 gr

Tuorli 5

Sugna 250 gr

Zucchero 250 gr

Zucchero a velo q.b.

Per il ripieno

Ricotta 500 gr

Uova 6

Zucchero 300 gr

Grano cotto nel latte 250 gr

Cannella 1 pizzico

Fiori di arancia mezzo cucchiaino

Esecuzione

  1. Impastare la farina con i tuorli delle uova, aggiungere lo strutto, lo zucchero, lavorando energicamente fino a quando tutti gli ingredienti avranno raggiunto una consistenza solida ma elastica.
  2. Dividere in due parti uguali e stendere la pasta frolla.
  3. Rivestire una teglia da forno con della carta apposita.
  4. Inserire alla base il primo strato di pasta lasciando che superi i bordi della teglia.
  5. Amalgamare in una ciotola, la ricotta, il grano cotto nel latte, lo zucchero e i tuorli.
  6. Terminare aggiungendo un pizzico di cannella , l’acqua di fiori di arancia e gli albumi montati a neve precedentemente.
  7. Versare sulla base della pastiera, livellare e distribuire il ripieno in modo omogeneo.
  8. Chiudere con uno strato di pasta frolla.
  9. Creare sempre con la pasta frolla delle striscioline incrociate tra loro.
  10. Infornare a 150 gradi per circa un’ora.
  11. Lasciare intiepidire e guarnire con una spolverizzata di zucchero a velo!

Lascia commento

*

Trenderly Newsletter

Portale di Moda, Cucina, Design e Stile di Vita