Loading…
Culinaria / 0 Comments / 720 View

Perché la Pasqua viene associata alle uova?

Mar 26 / 2016 11:31PM

Dire Pasqua vuol dire uova, che siano di cioccolato o sode sono un alimento simbolico di questa festività Sacra. Qual'è l'origine?

Il simbolo culinario della Pasqua è l’uovo ma ci si è mai chiesto il perché? Le spiegazioni sono varie e risalgono tutte ai tempi antichi.

Una delle spiegazioni può essere quella che il tuorlo che dondola nell’albume, rappresenta il sole che si libera in cielo ed è racchiuso nella volta del mondo che viene raffigurato dal guscio.

Un’altra può derivare dai pagani , per cui l’uovo rappresentava il simbolo dell’origine delle cose. L’uovo di Orfeo, ad esempio, per i filosofi antichi rappresentava la  fecondità e la forza interna della terra.

Dunque, l’uovo significa rigenerazione e richiama il rinnovamento della vita e della natura, rappresenta l’ essenza della primavera , la fertilità della terra e la speranza nel futuro.

Anticamente durante il Sabato Santo , le uova venivano portate in Chiesa dentro cesti impagliati, da bambini che, disposti in fila, attendevano la benedizione sacerdotale per darle ai poveri e per portarle a casa.

shutterstock_177039467
Durante la Pasqua, le uova benedette servivano per fare colazione e donavano allegria mentre si aspettava l’ora per pranzare.

Come dice un vecchio detto :” Non c’è Pasqua senza uova”!

Le uova che si erano accumulate durante la Quaresima, racchiudevano all’interno anche quel sapore dato dalle cose che sono desiderate a lungo.

Le uova venivano dipinte di rosso , il colore del sangue di Cristo e le si immergevano in acqua bollente insieme a delle rape rosse, per poterle mangiare lessate. Potevano essere immerse anche con le viole di mammola , per donare lo stesso colore dei fiori, con l’ortica e il prezzemolo per renderle di colore verde.

Ecco l’origine delle uova di Pasqua decorate.

Trenderly Newsletter

Portale di Moda, Cucina, Design e Stile di Vita